Download http://bigtheme.net/joomla Free Templates Joomla! 3
Home / Comunicati / Agricoltura: interrogazione per accelerare pratiche Agea

Agricoltura: interrogazione per accelerare pratiche Agea

pac-EUDifficoltà nell’istruttoria delle pratiche per le aziende agricole e possibili ritardi che possono far perdere il beneficio dei finanziamenti europei: sono i temi al centro di un’interrogazione parlamentare presentata dalla deputata del Partito Democratico, Liliana Ventricelli, al ministro all’agricoltura Maurizio Martina. Occhi puntati sull’Agea, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura, l’ente statale che opera come “organismo pagatore” nell’ambito dell’erogazione dei fondi dell’Unione europea ai produttori agricoli.

Lo spunto dell’atto parlamentare, in questo primo anno di vigenza della nuova politica agricola comune (PAC), è il riscontro da parte degli addetti ai lavori di difficoltà tecniche operative e di problemi per vari rami di applicazione: Agricoltore Attivo, Fascicolo Aziendale, Domanda Grafica, Trasferimento Titoli, Domande Accesso alla Riserva.

“Per la presentazione delle istanze – sostiene l’on. Ventricelli – c’è una compressione dei tempi tecnici necessari, tali da dover svolgere in soli quindici giorni lavorativi un’attività che si dovrebbe sviluppare in quattro mesi, il che risulta poco fattibile. Ciò può comportare errori che potrebbero ripercuotersi sugli agricoltori, dati i tempi di lavorazione delle pratiche, e si potrebbero perdere degli aiuti comunitari anche perché si rilevano inefficienze dei sistemi informativi di Agea. Pertanto ho chiesto al ministro Martina quali siano i suoi orientamenti in merito a questa grave situazione, invitandolo ad assumere le iniziative di competenza rispetto ai problemi elencati – conclude Ventricelli – così da migliorare la situazione attuale e rendere il lavoro dei tecnici incaricati più efficiente e produttivo”.

TESTO COMPLETO DELL’INTERROGAZIONE

(fonte della foto: portale dell’Unione Europea)

About Liliana Ventricelli

Guarda anche

View of deputies gathered in the Montecitorio Palace, the Italian parliament, on April 13, 2011 during a debate in the Lower House about a law that would cut the statute of limitations in certain cases of trials. The law, if passed in the parliament, would have effect to end a corruption trial in Milan, in which Italy's PM Silvio Berlusconi is accused of bribing British lawyer David Mills. The lower house is expected to vote late today  and the Senate in coming weeks.      AFP PHOTO / ALBERTO PIZZOLI

La legge elettorale è stata migliorata. Polemiche ingiustificate dei 5 Stelle

Un passo importante è stato compiuto alla Camera dei Deputati con l’approvazione di una nuova legge …