Download http://bigtheme.net/joomla Free Templates Joomla! 3
Home / DECRETO PENSIONI

DECRETO PENSIONI

imageA seguito della sentenza della Corte Costituzionale si è dato l’ok alle corresponsione degli arretrati pensionistici per il mancato adeguamento all’inflazione degli anni passati, al rifinanziamento degli ammortizzatori in deroga e a più forti garanzie sul Tfr anticipato in busta paga.
La soluzione individuata dal decreto in oggetto dispone che negli anni 2012 e 2013 il meccanismo di rivalutazione operi:
nella misura del 40% per i trattamenti pensionistici di importo complessivo da tre a quattro volte il trattamento minimo INPS
nella misura del 20% per i trattamenti pensionistici di importo complessivo da quattro a cinque volte il trattamento minimo INPS
nella misura del 10% per i trattamenti pensionistici di importo complessivo da cinque a sei volte il trattamento minimo INPS.

Al via i rimborsi

Il via libera al decreto pensioni è un buon risultato frutto della collaborazione tra governo e Parlamento. Il provvedimento definisce un nuovo meccanismo per il parziale recupero della perdita di potere d’acquisto negli anni 2012 e 2013 delle pensioni che avevano importo superiore a 1443 euro lordi. Le risorse sono limitate per la necessità di conciliare il riconoscimento di un diritto dei pensionati con le esigenze che derivano dai vincoli di finanza pubblica. Per questo abbiamo scelto di indirizzare le risorse soprattutto ai pensionati con meno di 2000 euro lordi circa.

 

About

Guarda anche

statale96-nuovo

Aperto primo tratto dell’asse stradale Bari-Altamura, opera fondamentale per Puglia e Basilicata

“L’Anas oggi ha aperto al traffico l’intero nuovo tratto della strada statale 96 in territorio …