Download http://bigtheme.net/joomla Free Templates Joomla! 3
Home / Comunicati / “Scuola al centro”: in Puglia fondi per 569 istituti, molti progetti nel territorio murgiano

“Scuola al centro”: in Puglia fondi per 569 istituti, molti progetti nel territorio murgiano

La-Scuola-al-Centro
E’ stata pubblicata la graduatoria finale del progetto “La scuola al centro“, lanciato nello scorso autunno dal Ministero per l’istruzione, l’università e la ricerca (MIUR) per favorire il potenziamento dell’offerta formativa delle scuole, contrastare la dispersione scolastica e favorire l’inclusione sociale. In tutto 187 milioni di euro (fondi PON) per 4.633 scuole in tutta Italia.
Più sport, musica, laboratori di lingue, teatro, innovazione digitale, per un totale di oltre 1 milione di ore di attività aggiuntive da svolgere in orario extra scolastico, di pomeriggio. Soltanto per alcune città italiane (Milano, Roma, Napoli, Palermo) alcuni progetti si svolgeranno nel periodo estivo.
La Puglia, con 569 scuole che riceveranno oltre 23 milioni di euro, si classifica al terzo posto per numero di istituti ammessi; nella sola provincia di Bari ben 172 scuole beneficeranno dei finanziamenti per 7 milioni di euro”, sottolinea l’on. Liliana Ventricelli, deputata del Partito Democratico. “Si tratta di un’iniziativa molto innovativa – aggiunge – con un’altissima adesione da parte degli istituti di ogni ordine e grado. Sono stati privilegiati gli ambiti del potenziamento delle competenze di base, dell’educazione motoria e dello sport a cui si aggiungono teatro, arte, scrittura creativa, potenziamento della lingua straniera, innovazione didattica e digitale, musica. Anche nel territorio della Murgia (Altamura, Gravina, Santeramo, Cassano, ecc.) sono stati finanziati numerosi progetti che daranno a studenti e studentesse ulteriori stimoli per fare sport e apprendere”.
Nel territorio murgiano sono stati finanziari numerosi progetti, come ad esempio: ad Altamura “IV Novembre” (39.000 euro), “Roncalli” (44.900), IISS “De Nora” (44.900), “Garibaldi” (44.000), Liceo scientifico “Federico II” (35.500), Liceo “Cagnazzi” (39.000), ITT “Nervi-Galilei” (44.000), “Ottavio Serena – Pacelli” (39.000), IC “S.Giovanni Bosco – Fiore” (44.800), “Don Milani” (35.500), “Padre Pio” (39.700); a Gravina la “Santomasi – Scacchi” (39.900), il Liceo scientifico “Tarantino” (circa 45.000 euro), IC “Ingannamorte” (quasi 40.000 euro), IC “Don Montemurro” (quasi 40.000 euro) ed altre; a Poggiorsini “San Giovanni Bosco – Benedetto XIII” (39.600); a Cassano il “Perotti-Ruffo” (circa 45.000); a Santeramo “Hero Paradiso” (39.000), “San Giovanni Bosco-Netti” (quasi 40.000), ecc.

About Liliana Ventricelli

Guarda anche

View of deputies gathered in the Montecitorio Palace, the Italian parliament, on April 13, 2011 during a debate in the Lower House about a law that would cut the statute of limitations in certain cases of trials. The law, if passed in the parliament, would have effect to end a corruption trial in Milan, in which Italy's PM Silvio Berlusconi is accused of bribing British lawyer David Mills. The lower house is expected to vote late today  and the Senate in coming weeks.      AFP PHOTO / ALBERTO PIZZOLI

La legge elettorale è stata migliorata. Polemiche ingiustificate dei 5 Stelle

Un passo importante è stato compiuto alla Camera dei Deputati con l’approvazione di una nuova legge …